Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Nasce l’avatar per visitare S. Maria della Scala a Siena

Nasce l’avatar per visitare S. Maria della Scala a Siena

Inventato un avatar che permetterà a chi ha problemi motori a visitare Santa Maria della Scala di Siena.

Un avatar robotico per permettere a chi ha difficoltà motorie di visitare ‘in remoto’ il complesso museale Santa Maria della Scala di Siena. Si tratta del primo museo dotato di ‘BrainControl Avatar’, servizio unico al mondo messo a punto dall’azienda senese Liquidweb.

Collegandosi con il sistema sarà possibile pilotare a distanza l’avatar robotico per muoversi all’interno degli spazi museali in modo del tutto autonomo, osservare gli oggetti in maniera ravvicinata, ed interagire con il pubblico. Si tratta di un servizio avanzato di accessibilità che pone il Santa Maria della Scala all’avanguardia nel campo dell’innovazione tecnologica e dell’inclusione sociale.

Il servizio è rivolto a persone con diversi gradi di disabilità e il dispositivo integra differenti modalità di interazione: dal simulatore di mouse ai puntatori oculari, fino alla modalità Bci (Brain-computer interface), che interpreta e classifica le onde cerebrali generate dal movimento immaginato.