ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
lunedì 8 Agosto 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Napolitano dimesso dall’ospedale

Giorgio Napolitano è stato dimesso dall’ospedale, adesso andrà in clinica di riabilitazione.

Il presidente emerito Giorgio Napolitano verrà traferito in una clinica di riabilitazione. Egli, la settimana scorsa, si è sottoposto ad un intervento di cardiochirurgia al San Camillo.

Adesso, soggiornerà nella clinica di Villa Betania per il periodo della riabilitazione cardiorespiratoria e motoria.

L’intervento è venuto il 24 aprile, il giorno prima del Natale di Roma. Il chirurgo era Francesco Mesumeci. Quest’ultimo ha provveduto alla sostituzione della valvola aortica. Non solo, anche alla sostituzione di un ampio tratto dell’aorta ascendente con reimpianto delle coronarie.
Tutto era iniziato quando Napolitano aveva detto alla moglie Clio di avere dei dolori al torace. Il cardiologi di Fiducia, roberto Ricci, primario dell’Ospedale Santo Spirito, era stato subito allertato.
La diagnosi è stata immediata: “Dissecazione acuta dell’aorta ascendete”. Più semplicemente, l’arteria maggiore rischiava di rompersi.
Mesumeci e Ricci hanno dunque deciso di portare Napolitano al San Camillo. In questo modo, hanno potuto procedere immediatamente con l’operazione. Dopo tre ore e mezzo, il presidente emerito è stato portato in terapia intensiva cardiochirurgia.

Tutti si sono complimentati con le capacità di recupero di Napolitano.

Infatti, Mesumeci ha dichiarato: “Nonostante l’età, il presidente emerito ha risposto bene, senza complicazioni e velocemente, alle nostre cure. Un recupero eccellente”.

“L’intervento di Napolitano dimostra che è l’età biologica che conta. Le buone condizioni cliniche del paziente e non il numero degli anni. Infatti, le tecnologie oggi a disposizione consentono interventi impensabili fino ad alcuni anni fa”.
Adesso il presidente emerito è affidato alle cure degli esperti di Villa Betania. Lì completerà la sua riabilitazione.