ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
domenica 2 Ottobre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Napoli, entra in Questura con ordigno nello zaino. Fermato

Il fatto è accaduto stamane presso l’Ufficio Immigrazione.

Il fatto è accaduto stamane presso la Questura di Napoli – Ufficio Immigrazione. Un extracomunitario di nazionalità ucraina, di 35 anni e senza fissa dimora, si è recato negli uffici competenti per richiedere asilo politico. Gli agenti si sono insospettiti quando lo hanno visto scattare delle fotografie. Allora l’uomo è stato fermato per essere identificato. Nel corso della perquisizione nel suo zaino è stata ritrovata una bomba da fucile anticarro. L’ordigno è di produzione italiana ad uso esercitazione militare, privo di cartuccia di lancio e carica esplosiva e, pertanto, assolutamente inoffensivo.

L’intervento della Digos

L’intervento immediato degli uomini della Digos ha confermato la sua posizione di cittadino irregolare sul territorio nazionale.  Confermata anche la presenza di due provvedimenti di espulsione a suo carico. Il Questore di Napoli ha escluso elementi collegabili ad atti di matrice terroristica. Inoltra ha disposto una verifica dello stato psicologico del soggetto. Il cittadino ucraino è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria. Il reato contestato è di porto illegale di munizionamento di armi comuni da sparo ai sensi dell’art. 4 della Legge 895/67 recante “Disposizione per il controllo delle armi”.

Il provvedimento di fermo

L’uomo è stato trattenuto con provvedimento del Questore presso un CPR. Qui in breve tempo la Commissione Territoriale competente, dopo averlo ascoltato, deciderà sulla sua richiesta di asilo politico. Se questa non dovesse essere accolta l’uomo sarà coattivamente espulso dall’Italia e accompagnato nel suo paese di origine.