Breaking News Streaming
Sei in: Home > Breaking News > Mozione di sfiducia per Conte dalla Lega

Mozione di sfiducia per Conte dalla Lega

Il premier Giuseppe Conte (C) e i due vice premier Luigi Di Maio (ministro del Lavoro - S) e Matteo Salvini (ministro dell'Interno - D) durante il giuramento del Governo al Quirinale, Roma, 1 giugno 2018. ANSA/ALESSANDRO DI MEO

La Lega ha depositato in Senato la mozione di sfiducia per il premier Conte.

La Lega ha depositato la mozione di sfiducia per il premier Conte, firmata dal capogruppo Massimiliano Romeo. Il presidente del Senato Elisabetta Casellati ha convocato la conferenza dei capigruppo per lunedì 12 agosto alle 16.

La data della discussione della mozione di sfiducia sarà decisa più avanti. Salvini ribadisce su Twitter: “Chi perde tempo vuole solo salvare la poltrona”.

Termoli commenta: “Sento toni simili tra Pd e Di Maio, sarebbe incredibile che ci fosse un governo così. Conte mi ha sempre detto mai un altro governo. Se mi candido darò le dimissioni da ministro? Un passo per volta. Intanto assicuriamoci di andare a votare, sento un’aria strana.”

Nel frattempo, Giorgia Meloni su Radio 1 commenta: “Noi le alleanze le facciamo prima del voto e non dopo, perché vogliamo essere chiari, siamo la forza più coerente, siamo concreti e affidabili. Non credo che Salvini vada da solo, non avrebbe molto senso rischiare di fare un altro governo con un gioco di palazzo dopo il voto, piuttosto che un’alleanza che gli italiani invocano da mesi. Nelle ultime elezioni Lega e Fdi sono cresciuti”.

Alessandro Di Battista su Facebook: “Questo politicante di professione manda tutto all’aria per pagare cambiali a parlamentari terrorizzati dal taglio delle poltrone o agli amici del “suocero” Verdini che se la fanno sotto per la riforma della prescrizione che entrerebbe a breve in vigore. Il bello è che dirà in Parlamento che non si possono fare queste cose perchè quelli del 5 Stelle lo trattano male poro amore. Spettacolo da vomito di chi si è mascherato da protettore del Popolo ma che è schiavo del sistema.”