Morti e positivi in Rsa, cade la Giunta

Quattro persone decedute ‘positive’ al coronavirus e una decina di contagi all’interno di una casa di riposo della provincia della Spezia, il Sacro Cuore di Brugnato. La rsa ha 135 ospiti, 55 operatori socio sanitari, 14 infermieri e 4 medici. La struttura socio sanitaria è adesso al centro dell’attenzione: nei giorni scorsi sono stati effettuati una settantina di tamponi tra gli anziani ospiti, ma la Rsa chiede che la mappatura sia estesa a tutto il resto dei degenti e del personale sanitario. Una vicenda che è diventata anche un caso politico, con le dimissione della giunta brugnatese, che accusa il sindaco di Brugnato, Corrado Fabiani di non avere informato tempestivamente di quanto stava accadendo.