ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
lunedì 8 Agosto 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Minaccia gli agenti con una bottiglia rotta, un arresto a Udine

Due furti ravvicinati in un supermercato, il secondo da parte di un uomo che è poi stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.

Il personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Udine ha tratto in arresto nel pomeriggio di giovedì 12 marzo, un cittadino italiano per furto, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato.

Poco prima delle ore 15 una Volante interveniva in un supermercato del centro dove i commessi avevano sorpreso un quindicenne rubare dei generi alimentari: il minore, che per guadagnarsi la fuga aveva spintonato gli stessi, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria competente per rapina impropria.

Mentre gli agenti operavano, un commesso si accorgeva di un altro furto, questa volta da parte di un adulto. Questi veniva fermato all’uscita dai poliziotti e trovato in possesso di una bottiglia di superalcolici occultata sotto la giacca e non pagata.

L’uomo, un italiano 39enne, iniziava ad inveire contro gli agenti e a minacciarli con un coccio di bottiglia; gli agenti riuscivano ad immobilizzarlo e a condurlo in Questura, ma durante il tragitto con diversi pugni danneggiava l’autovettura di servizio rompendo la paratia in plexiglass che separa gli agenti dai sedili posteriori: veniva quindi arrestato per furto, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato dell’auto.

In sede di convalida dell’arresto, il GIP applicava all’uomo la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria due volte al giorno.