Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Malore per Umberto Bossi, ricoverato ma stabile

Malore per Umberto Bossi, ricoverato ma stabile

Umberto Bossi è ricoverato nel reparto Rianimazione dell’ospedale Circolo di Varese, dopo essere stato male ieri nella sua abitazione a Gemonio.

Giovedì pomeriggio il Senatur è stato colto da un malore mentre era nella sua abitazione. Dopo le prime ore di forte preoccupazione, adesso Umberto Bossi è stabile e reattivo. Si trova attualmente ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Circolo di Varese. La famiglia preferisce mantenere il riserbo sulle sue condizioni, ma il direttore sanitario dell’ospedale Lorenzo Maggioli ha dichiarato che “dopo gli accertamenti condotti giovedì sera possiamo definirlo stabile e reattivo”. È stato anche anticipato che “sono in programma ulteriori accertamenti di tipo neurologico per completare la diagnosi”, e che si avranno maggiori informazioni “appena avremo ulteriori notizie”.

Il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha rassicurato che “sicuramente si è scongiurato quello che ieri si temeva cioè che potesse essere un’emorragia cerebrale. Non c’è stato nessun tipo di danno neurologico”. “Pare che si sia trattato di una crisi determinata dalle alterazioni di alcuni valori del sangue forse causate da alcune medicine che prende”, ha aggiunto il presidente della regione. “Questo è quello che hanno detto i medici, quindi bene”. Appreso del malore che ha colpito il fondatore della Lega, Fontana ieri sera si è recato all’ospedale di Varese: “Ho incontrato moglie e figli – ha concluso rispondendo alle domande a margine di un evento in Regione -, mi sembravano tutti molto sereni”.

Auguri di pronta guarigione sono arrivati dal Ministro dell’Interno e leader della Lega Matteo Salvini: “A Umberto auguri di pronta guarigione!”, scrive il vicepremier. Di lui Silvio Berlusconi ha ricordato che è “brava persona e leale e siamo amici: gli voglio bene e gli mando affettuosi auguri di pronta guarigione”. L’ex governatore della Lombardia Roberto Maroni twitta: “Coraggio vecchio leone, siamo tutti con te”. Il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia ha invece scritto su Facebook: “Forza Umberto! Tieni duro!”.