ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
mercoledì 10 Agosto 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Mafia: tre arresti a Bari per omicidio nipote boss Capriati

 

 

Tre persone sono state arrestate dalla Polizia di Stato per l’omicidio del pregiudicato barese Domenico Capriati, 49 anni, nipote del capo clan Antonio, ucciso il 21 novembre 2018 a Bari. Le misure cautelari in carcere sono state eseguite nella città vecchia di Bari.

 

Tre persone sono state arrestate dalla Polizia di Stato per l’omicidio del pregiudicato barese Domenico Capriati, 49 anni, nipote del capo clan Antonio, ucciso il 21 novembre 2018 a Bari. Le misure cautelari in carcere sono state eseguite nella città vecchia di Bari.

La sera del delitto Capriati fu colpito da almeno tre proiettili mentre era in auto in compagnia della moglie, vicino la loro abitazione nel quartiere Japipia. Tentò di sfuggire all’agguato uscendo dalla macchina e riparandosi nel portone di casa ma fu raggiunto da altri colpi e, per le gravi ferite riportate, morì il giorno dopo in ospedale.
I dettagli dell’indagine della Squadra Mobile, coordinata dalla Dda di Bari, che ha portato alla identificazione degli autori dell’omicidio di mafia saranno resi noti in una conferenza stampa alle 10.30 nel Centro polifunzionale della Polizia al quartiere San Paolo