Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Mafia Capitale: il legale di Buzzi chiede la scarcerazione

Mafia Capitale: il legale di Buzzi chiede la scarcerazione

Inchiesta Mondo di Mezzo: formalizzata la richiesta di scarcerazione per Buzzi in attesa del secondo grado di giudizio.

I legali di Salvatore Buzzi hanno chiesto la scarcerazione dell’ex membro della cooperativa ’29 Giugno’ in attesa del secondo grado di giudizio dopo che è stato eliminato l’aggravante mafioso dal processo Mondo di Mezzo.

Buzzi, attualmente detenuto nel carcere di Tolmezzo in virtù di una condanna a 18 anni e 4 mesi che dovrà essere rideterminata nel nuovo processo, è stato assolto anche da alcuni episodi di corruzione.

Tuttavia, l’ex procuratore Giuseppe Pignatone ha commentato: “Rimane comunque la prova che mafie e corruzione condizionano Roma. Non sottovalutare il potere dei clan”.

Alessandro Diddi, uno dei legali di salvatore Buzzi, ha replicato dicendo: “Io credo che una persona esperta di mafia come Giuseppe Pignatone dovrebbe fare una riflessione con se stesso per chiedersi se ha compreso i confini del 416 bis. Mi stupisce, non me lo sarei mai aspettato da un uomo che per tanti anni con equilibrio ha guidato la Procura di Roma, davanti a questa sentenza avrebbe dovuto ammettere l’errore come hanno fatto alcuni suoi colleghi. I miei assistiti hanno fatto da cavia in esperimenti giudiziari e si dovrebbe evitare che altri cittadini patiscano lo stesso per errate interpretazioni giuridiche”.