Sei in: Home > Articoli > Arte e Cultura > Eventi > “L’odio non ha futuro”, a Milano la marcia per Liliana Segre

“L’odio non ha futuro”, a Milano la marcia per Liliana Segre

Oltre 600 sindaci da tutta Italia saranno a Milano, svuotati di ogni colore politico e muniti solo della fascia tricolore, simbolo di unità e impegno.

Domani, martedì 10 dicembre, si terrà la manifestazione “L’odio non ha futuro”, organizzata dal Comune di Milano, insieme ad Associazione nazionale dei comuni italiani (ANCI), Autonomie locali italiane (ALI) e Unione province italiane (UPI), per testimoniare la vicinanza di piccoli, medi e grandi comuni alla senatrice a vita Liliana Segre, sopravvissuta al campo di sterminio nazista di Auschwitz, oggi sotto scorta a causa di ripetute minacce antisemite.

Il corteo prenderà il via alle ore 18 da piazza Mercanti (con appuntamento a partire dalle ore 17:30), si muoverà in direzione di piazza Duomo per poi attraversare la Galleria Vittorio Emanuele II e fermarsi in piazza della Scala, davanti a Palazzo Marino. Previo accredito entro le ore 12 di domani, fotografi e operatori televisivi potranno realizzare immagini e riprese dalla balconata interna alla Galleria Vittorio Emanuele II. Il ritrovo è in via Tommaso Marino 7. L’accesso alla mostra ospitata a Palazzo Marino “L’annunciazione” di Filippino Lippi sarà consentito fino alle ore 17:30.

“Da Nord a Sud i sindaci insieme domani 10 dicembre a Milano scendono in piazza per manifestare il proprio sostegno alla senatrice a vita Liliana Segre”, scrive l’Associazione nazionale dei comuni italiani. “I primi cittadini d’Italia, uniti e senza distinzione alcuna, vogliono ribadire ancora una volta il messaggio che “L’odio non ha futuro” nel nostro paese. E lo faranno indossando il simbolo più importante di unità, impegno e collaborazione: la fascia tricolore.”

Dopodomani, martedì 10 dicembre, oltre 600 sindaci sfileranno a Milano con Liliana Segre, per dire che l’odio non ha futuro. 📌 Appuntamento alle 17.30 in piazza Mercanti. 🕕 Il corteo partirà alle 18.

Gepostet von Anci am Sonntag, 8. Dezember 2019