Sei in: Home > Edizioni Locali > Liliana Segre alla Sapienza: parlerà uno studente neofascista

Liliana Segre alla Sapienza: parlerà uno studente neofascista

image_pdfimage_print

Quando Liliana Segre andrà all’inaugurazione dell’anno accademico in Sapienza lo studente che parlerà sarà di estrema destra.

La senatrice a vita Liliana Segre andrà alla Sapienza martedì 18 in occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico e per ricevere la laurea honoris causa.

In questo giorno molto importante, un gruppo di studenti della Sapienza ha condiviso tutto il suo sdegno: “Martedì si terrà l’inaugurazione dell’anno accademico, durante la quale l’onorevole Liliana Segre, con nostro estremo piacere, riceverà da parte del nostro ateneo la laurea honoris causa. Siamo però preoccupati e sconcertati nello scoprire che lo studente che parlerà a nome della componente studentesca (Valerio Cerracchio, ndr) aderisce ad organizzazioni di stampo neofascista. Come studenti e studentesse che si riconoscono nei valori dell’antifascismo, dell’antirazzismo, dell’antisessismo, non ci sentiamo rappresentati dallo studente che interverrà, chiediamo dunque al Rettore, Eugenio Gaudio, di fare un passo indietro rispetto a questa scelta.

L’università non si è esposta apertamente sulla polemica. Ha tuttavia ribadito che conferire il dottorato in Storia dell’Europa a Liliana Segre, sopravvissuta alla Shoah, la dice già lunga sulla posizione dell’ateneo in materia di antifascismo.

Peccato che sul profilo Facebook del ragazzo in questione non manchi riferimenti ai gruppi di estrema destra, all’associazione Nes e Generazione Popolare.