Streaming
Sei in: Home > Esteri > Americhe > L’Egitto si ritira dalla MESA, la “NATO araba” promossa dagli USA

L’Egitto si ritira dalla MESA, la “NATO araba” promossa dagli USA

Gli Stati Uniti stavano provando a formare una “NATO Araba” con i maggiori stati arabi alleati, ma l’Egitto si è chiamato fuori.

Un po’ di incertezza per il futuro, e una scarsa fiducia nel progetto. Sono queste le possibili ragioni, secondo Reuters, per cui l’Egitto ha deciso di non partecipare agli sforzi per istituire una “NATO Araba”. Il progetto prende il nome di Middle East Strategic Alliance (MESA – “Alleanza per la sicurezza in Medio Oriente”). Fortemente promossa e guidata dagli Stati Uniti di Donald Trump, la MESA vuole riunire tutti i maggiori stati arabi alleati con il paese a stelle e strisce. La proposta del tycoon viene dalla necessità di contenere il potere iraniano, ma l’Egitto non ne vuole sapere. Un motivo potrebbe essere, almeno in parte, l’incertezza per il futuro.

La rielezione di Trump nel 2020 non è scontata, e il suo successore potrebbe non rinnovare l’impegno nell’iniziativa, esattamente come Trump ha smantellato l’accordo nucleare iraniano. Ulteriori dubbi, poi, si sollevavano per la possibilità che l’Alleanza aumentasse le tensioni con l’Iran, come spiegato da una fonte anonima di Reuters. L’Egitto è il paese più densamente popolato del Nord Africa, e ha a disposizione uno degli eserciti più forti nel mondo arabo. Nello specifico, la MESA doveva creare terreno fertile per maggiore collaborazione nella difesa missilistica, addestramento militare, lotta al terrorismo e il rinforzo delle relazioni diplomatiche.