Sei in: Home > Articoli > Sport > Le motivazioni dietro la scelta di Agnelli di designare Pirlo come nuovo allenatore della Juve

Le motivazioni dietro la scelta di Agnelli di designare Pirlo come nuovo allenatore della Juve

Una scelta sorprendente, forse folle: Andrea Pirlo è il nuovo allenatore della Juventus. Ci sono diverse motivazioni dietro questa scelta, anche se i dubbi rimangono: affidare la panchina della squadra più forte in Italia ad un allenatore che non ha mai nemmeno esordito è un rischio altissimo.

Non a caso in tanti si chiedono se abbia senso, se sia una scelta avventata. Senza dubbio curiosa: l’idea di Agnelli (che ha scelto personalmente Pirlo) deriva anche dalle esperienze positive di Zidane al Real Madrid e Pep Guardiola al Barcellona. Storie che Agnelli spera possano essere un esempio. Perchè fare come loro sarebbe un risultato straordinario, senza se e e senza ma. Agnelli ha scelto Pirlo non solo perchè crede in lui fortemente, ma anche perchè il Maestro gode del gradimento dello spogliatoio. Cosa che non era avvenuta con Sarri, come si è visto anche nel giorno dell’esonero, quando nessun giocatore lo ha voluto salutare almeno pubblicamente. Con Pirlo Agnelli spera di recuperare anche lo spogliatoio, uno dei motivi che ha portato alla rottura con Maurizio Sarri. Se Pirlo ce la dovesse fare, i successi sono praticamente scontati. Le idee di gioco, poi, non mancheranno di certo.

image_pdfimage_print