ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
domenica 3 Luglio 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Lavoratrici e lavoratori Holacheck srl appalto Tper in sciopero!

Domani, sabato 20 marzo 2021, incroceranno le braccia i verificatori dei titoli di viaggio sui mezzi di trasporto pubblico Tper di Bologna e che lavorano in appalto tramite l’azienda Holacheck Srl.
I motivi che hanno portato le Organizzazioni Sindacali. Filcams Cgil e Fisascat Cisl, le lavoratrici e i lavoratori tutti ad indire questa giornata di lotta, sono l’assoluta mancanza di volontà da parte aziendale di mantenere delle relazioni sindacali costruttive e concrete, a fronte delle giuste richieste portate al tavolo di trattativa.
Infatti, queste lavoratrici e questi lavoratori da ormai un anno chiedono all’azienda il riconoscimento delle proprie condizioni economiche e contrattuali, richiedendo il recupero delle differenze retributive maturate in questi anni e causate dall’errata applicazione degli integrativi provinciali bolognesi.
Lavoratrici e lavoratori che ogni giorno, anche durante questo lungo periodo di pandemia, non hanno fatto mancare la loro attività lavorativa sui mezzi di trasporto pubblico bolognese offrendo un onorevole servizio a tutta la cittadinanza e alla committenza.
Lavoratrici e lavoratori che hanno visto peggiorare di mese in mese, di giorno in giorno anche le proprie condizioni lavorative sia con riferimento alla sicurezza, sia con riferimento all’organizzazione del lavoro.
Ciò a causa di un’azienda che muta organizzazione del lavoro e dei servizi repentinamente e senza alcun genere di confronto con le rappresentanze sindacali presenti, che fugge alle richieste provenienti dalla parte sindacale preferendo fare poi “pressioni” su singoli lavoratori, che adotta continui provvedimenti disciplinari sul non rispetto di presunte procedure aziendali inesistenti, che discrimina un “lavoratore fragile” allontanandolo dal posto di lavoro senza retribuzione e sostenendo la non possibilità di collocazione lavorativa, quando in realtà vi sono posizioni lavorative che possono essere ricoperte da tale lavoratore.
Nonostante i numerosi incontri tra le Organizzazioni Sindacali e l’azienda, quest’ultima non ha mai perso occasione per promettere aperture risoltesi in continue negazioni alla prova dei fatti, negando ai lavoratori il confronto sui temi, un contraddittorio leale e una seria trattativa sul recupero delle differenze retributive, su parti di salario di cui i lavoratori hanno il sacrosanto diritto di vedersi riconosciute in quanto provenienti dal loro duro lavoro.
Per tutte queste ragioni domani le lavoratrici e i lavoratori Holacheck faranno mancare il proprio servizio e, nel più ampio proseguo della loro mobilitazione, faranno sentire la propria voce affinché l’azienda si faccia parte diligente a un serio confronto con le rappresentanze dei lavoratori, a difesa dei loro diritti.

Bologna, 19 marzo 2021
FILCAMS CGIL BOLOGNA Alessandro Fabbri

FISASCAT CISL A.M. Bolognese Giuseppina Cupaiuolo