Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > L’Aquila sotto shock, rubate le statue della Fontana luminosa

L’Aquila sotto shock, rubate le statue della Fontana luminosa

 

Non poteva credere ai propri occhi A. C., lo studente universitario che all’alba di oggi, uscendo da un locale, è arrivato alla Fontana luminosa, ma non ha visto le famose statue. Dopo un primo momento di sconcerto, il giovane ha allertato il 118, temendo problemi alla vista dovuti all’abuso di alcool. Giunti immediatamente sul posto, gli operatori del San Salvatore hanno constatato che effettivamente il giovane era ubriaco, ma ci vedeva ancora: le statue erano davvero sparite.

Immediata la chiamata alla centrale operativa della Questura, che ha mandato sul posto una Volante, la Scientifica e il dirigente della Sezione CICS, Crimini Inspiegabili Centro Storico, per i primi rilievi. Bocche cucite da parte degli inquirenti che, sotto la direzione della Procura, nella persona del sostituto procuratore. dott. Luigi Ferreo, stanno visionando le immagini delle telecamere. Secondo quando trapela da fonti anomime, le immagini mostrerebbero un gruppo di uomini in azione intorno alle 3 del mattino con mezzi pesanti. Il gruppo avrebbe smontato le statue, adagiandole su due tir per trasporti eccezionali. Allertata la sottosezione di Polizia stradale L’Aquila Ovest, che ha messo posti di blocco fino al Grande Raccordo Anulare. A supporto delle ricerche, i carabinieri del MAV, una squadra speciale della Folgore e i vigili del fuoco. Attivate anche le squadre della Protezione civile.