Sei in: Home > Articoli > Cronaca > La terza vittima deceduta per Coronavirus in provincia di Latina.

La terza vittima deceduta per Coronavirus in provincia di Latina.

È un 83enne la terza vittima deceduta per Coronavirus in provincia di Latina. L’anziano, come riporta il quotidiano bollettino regionale, proveniva da una residenza sociosanitaria per anziani di Cassino.

Non solo. Per quanto riguarda i positivi, la Asl pontina ha reso noto che rispetto alla giornata di ieri , si sono registrati due nuovi casi, entrambi sul comune di Latina, di cui uno è in sorveglianza attiva al domicilio e l’altro è ricoverato presso il reparto di Malattie infettive.

L’azienda sanitaria ha poi voluto fare alcuni chiarimenti circa l’allarme manifestato da alcuni in seguito al comunicato di ieri: “In virtù della rappresentazione del numero di casi totali da inizio crisi (38), comparato con il numero di casi positivi comunicati nel giorno precedente (24), l’allarme non è giustificato. Fino al comunicato del giorno 8 marzo, infatti, l’azienda comunicava il numero di casi in carico. Il numero di pazienti positivi comunicati il giorno 8 marzo, in effetti, non consideravano due pazienti deceduti e i tre pazienti negativizzati. Non erano inoltre considerati, per un ritardo di comunicazione al momento della predisposizione del comunicato, 4 posizioni positive poste in isolamento fiduciario per la sorveglianza attiva. I casi nuovi, tra i giorni 8 e 9 marzo, erano pertanto 5. La nuova modalità di comunicazione, a partire da ieri, consente di tracciare, ogni giorno, il numero di nuovi casi in modo più trasparente e comprensibile.”

E ancora, la Asl di Latina prosegue: “Sulla base dei numeri appena evidenziati, i pazienti attualmente in carico sono 34. 11 pazienti positivi sono gestiti in isolamento domiciliare. 9 dei pazienti ricoverati sono collocati presso lo Spallanzani, 2 presso la Terapia Intensive del Goretti, mentre 12 sono presso l’unità di Malattie Infettive del Goretti o la Medicina d’Urgenza del Dono Svizzero di Formia. Complessivamente, ad oggi, sono 865 le persone in isolamento domiciliare in aggiunta agli 11 pazienti positivi precedentemente evidenziati.

Da oggi – conclude l’azienda sanitaria – è pienamente operativo il Laboratorio di Analisi del Goretti in merito all’effettuazione dei test per stabilire la positività dei tamponi. Questo consente di rendere più immediate le risposte riguardanti i cosiddetti casi sospetti. I primi 4 campioni analizzati hanno dato esito negativo e hanno consentito di verificare la qualità tecnica delle prestazioni effettuate.”