ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
mercoledì 17 Agosto 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

La Polizia ha denunciato dodici persone per il mancato rispetto delle norme contenute nell’ultimo decreto del governo

Ancora controlli a tappeto e denunce da parte della Polizia per l’inosservanza delle norme anti contagio emanate dal Governo. Nella serata di venerdì 13 marzo 2020 e nelle prime ore del mattino di sabato 14 sono state denunciate complessivamente 12 persone. 

San Fruttuoso: denunciati 5 giovani in via Edera

Una volante del Commissariato San Fru tuoso è intervenuta, poco dopo le 23, in via Edera a seguito della segnalazione di alcuni residenti che hanno visto 6 giovani intenti a bere, fumare, ascoltare musica e giocare a pallone in un campetto del quartiere, senza alcun riguardo per le norme anti coronavirus. I ragazzi (5 uomini ed una donna) tutti genovesi di età compresa tra 18 e 21 anni, sono stati denunciati poiché, senza un valido motivo, erano tutti lontani dalla propria residenza.

Giovani in auto nella notte: “Abbiamo mangiato una pizza a Boccadasse”

Intorno alle 2 di notte invece l’attenzione di una volante della Polizia è stata attirata da un’autovettura con 5 giovani a bordo; una minorenne genovese, una 18enne di Savona e tre genovesi di età compresa tra 17 e 22 anni.

I ragazzi hanno cercato di giustificare la loro presenza dicendo di essere andati a mangiare una pizza in un locale di Boccadasse. Gli agenti a quel punto, dopo aver verificato che i giovani si trovavano lontano dal luogo di residenza (la 18enne addirittura fuori provincia) li hanno denunciati.

A spasso a San Fruttuoso nella notte mostra uno scontrino datato

Denunciato unfine un genovese di 46 anni sorpreso alle 2 del mattino in via San Fruttuoso, “a spasso” lontano dalla propria abitazione. Inizialmente l’uomo ha esibito un’autocertificazione senza data per poi “provarci” con lo scontrino fiscale di un supermercato recante la data del 13 marzo alle ore 18.“