Sei in: Home / Articoli / La Juve fa cinque su cinque: sconfitto anche lo spuntato Frosinone

La Juve fa cinque su cinque: sconfitto anche lo spuntato Frosinone

La squadra di Longo non ha ancora segnato un goal in questa stagione di Serie A

Juventus mattatrice del campionato: cinque vittorie in altrettante partite. L’ultima vittima è il Frosinone di Longo, sconfitto in Ciociaria per due a zero con le reti di Cristiano Ronaldo (prima rete fuori casa dell’asso portoghese) e di Bernardeschi. Il fortino dei canarini resiste fino all’81’, tanto da far credere allo stesso Longo di riuscire a portare a casa il punto del pareggio.

I pronostici per il Frosinone erano infausti, si temeva una goleada. Invece i padroni di casa hanno fatto sudare i campioni d’Italia, sotto pressione dopo la vittoria del Napoli nel lunch day di domenica che aveva permesso alla squadra guidata da Ancelotti di strapazzare il Torino e raggiungere in vetta i bianconeri. A fare la differenza i campioni in campo e la preoccupante incertezza difensiva del Frosinone che continua la sua astinenza dal goal. I giallo-azzurri dopo cinque giornate sono l’unica squadra ancora con lo zero nelle reti fatte. Nel Frosinone, da ricordare l’ottima prestazione di Sportiello che ha ingaggiato un duello personale con l’asso portoghese su cui colpi ha dovuto capitolare a dieci minuti dalla fine della partita.

La partita

La Juventus cerca subito di occupare gli spazi nella metà campo avversaria, ma viene ottimamente contenuta dalla squadra di Longo che si serve dell’esperienza di Hallfredsson in regia. Ronaldo trova pochi spazi anche se i compagni lo cercano in quasi tutte le azioni. Il primo brivido per Sportiello è al 7′ quando CR7 lo impegna in una parata da pochi metri. Capuano salva quasi sulla linea spazzando via la palla. All’11’ il Frosinone risponde all’assalto bianconero con Maiello ma la sua conclusione finisce ampiamente fuori. Al 20′ sassata di Ronaldo ma Sportiello è sicuro sul suo palo destro. Al 42′ Perica prova a sbloccare la partita, anticipando Chiellini sul cross di Molinaro ma il suo colpo di testa finisce a lato.

Nella ripresa, pronti via ed è subito occasione per gli ospiti: Capuano sbaglia un rinvio ma Mandzukic non ne approfitta. Al 14′ occasionissima per Ronaldo che spreca sparando alto da due passi. Al 18′ sempre il portoghese che prova un colpo di tacco ma Sportiello bocca la sfera senza troppi problemi.L’assedio della squadra di Allegri viene finalmente premiato al minuto 36′ con Ronaldo che batte Sportiello, bravo nell’intuire la traiettoria del pallone ma non in grado di impedire la segnatura. Nei secondi finali arriva il raddoppio bianconero, frutto di un magistrale contropiede innescato da un errore di Crisetig: Bernardeschi da due passi batte Sportiello che anche questa volta tocca la sfera, ma la stessa finisce in fondo alla rete.

Le parole di Allegri a margine del match

«Ci aspettavamo una partita del genere, noi arrivavamo da una sfida giocata in 10 per 70 minuti. Era una di quelle gare che se non sblocchi subito poi diventano complicate. Ma siamo stati bravi a portare la palla verso l’area del Frosinone con velocità e calma, e continuando a provarci abbiamo trovato il gol». Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha commentato così il successo ottenuto sul Frosinone. «Nel primo tempo facevamo fatica, perché sviluppavamo il gioco con ampiezza solo da una parte, nel secondo tempo portando avanti Emre Can e Pjanic abbiamo fatto meglio – ha proseguito l’allenatore bianconero analizzando la partita inoltre, l’ingresso di Bernardeschi è stato ottimo. Chiaramente, con Emre davanti alla difesa puoi permetterti di avere mezze ali di qualità». A proposito della prova di Dybala, l’allenatore toscano ha evidenziato che “ha bisogno di giocare e di correre, perché nella corsa trova la sua qualità. Stasera ha fatto cose buone ma deve continuare: dà tecnica e palleggio, fondamentali in queste partite, e in quelle che verranno, quando crescerà di condizione – ha concluso Allegri – Il Napoli? Mi aspettavo che fosse lì, anche se ha perso una gara. Noi dobbiamo essere bravi proprio adesso, lasciando le altre indietro: intanto, arriviamo a Juve-Napoli davanti in classifica».

Il rammarico di Longo

«E’ un vero peccato la sconfitta di stasera contro la Juventus. Avevamo fatto bene per quasi tutta la gara e a pochi minuti dalla fine pensavo che potessimo ottenere il pareggio, ma purtroppo non è stato così. Questo dimostra che in serie A tutte le gare sono difficili ma noi nonostante tutto abbiamo la possibilita’ di raggiungere la salvezza”. Cosi’ l’allenatore del Frosinone, Moreno Longo, ha commentato, ai microfoni di Sky Sport, la sconfitta casalinga contro la Juventus. «Il nostro cammino sarà difficile e dobbiamo migliorare per spirito di sacrificio – ha poi continuato -. Noi sappiamo di avere dei problemi in fase realizzativa. Purtroppo, il calendario in questa parte di campionato ci ha messo di fronte delle squadre che ci sono nettamente superiori. Adesso dobbiamo restare concentrati e provare a recuperare i nostri infortunati – ha infine concluso -. Il nostro campionato sarà lungo e difficile e avremo bisogno di restare compatti per raggiungere il nostro obiettivo».

Check Also

Genova- giovane donna arrestata dopo un’aggressione in piazza Cavour

Nella notte di ieri, mercoledì 14 Novembre, i poliziotti della Questura di Genova hanno posto …