Sei in: Home > Archivio > La famiglia è sotto attacco?

La famiglia è sotto attacco?

image_pdfimage_print

Da un lato il carico sociale più oneroso è caduto sulle famiglie, dall’altro si registra una disattenzione ai loro bisogni economici

Correttamente qualcuno ha detto che “quando tutto è famiglia, niente è più famiglia”. Decriptando, vuol dire che quando ogni forma di legame affettivo, sentimentale, sessuale, sociale ha valore di famiglia; quando le alchimie della riproduzione artificiale annullano la complementarietà del rapporto coniugale, quando la culla degli affetti forti che curano vite fragili e deboli, nascenti o terminali, viene indebolita dal diritto di morire, vuol dire che l’obiettivo di questo “nuovo umanesimo” è l’annullamento della famiglia. Perché? Perché la famiglia è un “corpo intermedio” forte e resiliente, che si frappone fra il potere dello Stato e la società civile, e per questo fa paura ad ogni forma di totalitarismo, dalla Rivoluzione Francese ad oggi.