Sei in: Home > Edizioni Locali > Bari > Indagini pilotate, arrestati 2 Cc

Indagini pilotate, arrestati 2 Cc

image_pdfimage_print

 

Avrebbero ricevuto denaro per pilotare, ritardare o rivelare particolari di indagini sul clan Di Cosola, fornendo in alcune occasioni copia di verbali dei collaboratori di giustizia. Per i reati di concorso esterno in associazione mafiosa, corruzione in atti giudiziarie rivelazione del segreto d’ufficio i carabinieri, su disposizione della Dda di Bari, hanno arrestato due colleghi ufficiali in servizio nella stazione di Giovinazzo (Bari). In carcere, su ordinanza emessa dal gip del Tribunale di Bari Marco Galesi, sono finiti anche un commerciante e un pregiudicato affiliato al clan, accusati di associazione mafiosa. Le indagini, coordinate dal pm Federico Perrone Capano, hanno accertato che i due carabinieri, entrambi ufficiali, in più occasioni, avrebbero “ricevuto denaro e altre utilità per omettere o ritardare atti del proprio ufficio e per compiere atti contrari ai doveri di ufficio, al fine di agevolare taluni appartenenti all’articolazione locale del clan Di Cosola”.