Sei in: Home > Articoli > Curiosità > Il feeling tra videogames e slot machine

Il feeling tra videogames e slot machine

Il feeling tra videogames e slot machine

L’evoluzione tecnologica rappresenta certamente il punto di partenza per l’iGaming, che ha letteralmente rivoluzionato le vecchie macchinette trasformandole in strumenti simili ai videogiochi più popolari presenti nella Rete.

I giocatori sono i protagonisti assoluti di questa evoluzione e negli ultimi anni si sono resi conto di come new slot e vlt stiano diventando sempre più simili ai videogiochi moderni, non solo per quanto riguarda il design e le interfacce grafiche, ma anche per quanto concerne le skills e i vari elementi di novità introdotti dagli sviluppatori delle software house, che perseguono l’obiettivo di rendere sempre più accattivante e interattivo il gioco.

La “gamification” dei giochi da casinò non è cosa recente, ma sicuramente possiamo affermare che mai prima d’ora ha raggiunto picchi così alti: tutti i principali titoli delle slot vengono lanciati sul mercato in maniera simile al rilascio di un grande videogioco e inoltre presentano caratteristiche “familiari” che attraggono di più i giocatori alle prime armi rispetto alle macchinette “standard”.

I videogiochi, a partire dagli anni ’80, costituiscono parte integrante della nostra società. L’evoluzione della grafica e del gameplay è sempre stata frenetica, e oggi alcune avventure elettroniche sono divenute assolutamente iconiche e ricorrenti nella vita di tutti i giorni. Una simile evoluzione, in un certo senso, c’è stata per le slot machines: prima molto semplici, prive di particolari effetti speciali e presenti solo nei casinò: oggi, invece, ricche di artifizi grafici, suoni e opzioni di ogni tipo, sbarcate ovviamente sulla rete. La naturale conseguenza, per queste due correnti, è stata quella di incrociarsi e mescolarsi: infatti, oggi molte slot online si ispirano con successo al mondo dei videogiochi, prendendone come protagonisti i personaggi principali e di maggiore successo. Probabilmente, l’idea iniziale dei programmatori di slot era quella di assicurarsi il segmento dei giocatori appassionati di videogiochi. Tuttavia, i fatti sono andati meglio delle previsioni, perché taluni videogames sono talmente famosi da essere conosciuti anche fuori dal mondo degli appassionati, generando slot di enorme successo.

Il legame tra videogames e slot machine è così diventato sempre più forte. E così il primo grande boom nel 1985 quando la Nintendo ha lanciato Super Mario Bros, il secondo grande successo con Pacman, Hitman, l’inizio della serialità dei videogames con Tomb Raider, fino ad arrivare alla saga di Book of Ra che, trasformandosi in slot e diventando un’icona, ha fatto la storia in questo campo.