Streaming
Sei in: Home > Articoli > Arte e Cultura > Eventi > Il 26 marzo “Giornata della vaccinazione” dall’Herpes Zoster

Il 26 marzo “Giornata della vaccinazione” dall’Herpes Zoster

Martedì 26 marzo presso diversi Uffici Sanitari della Basilicata si terrà la “Giornata della vaccinazione” dal cosiddetto “fuoco di Sant’Antonio”.

Nei centri vaccinali degli Uffici Sanitari dei comuni di Matera, Policoro, Grassano, Ferrandina, Stigliano, Montescaglioso, Bernalda, Pisticci, Montalbano Jonico, Irsina e Tricarico, martedì 26 marzo in orario d’ufficio si terrà una “Giornata della vaccinazione”. “Nei giorni successive la vaccinazione potrà essere effettuata presso tutti gli uffici sanitari dei comuni dell’Asm nei normali orari di apertura degli stessi”, spiega la nota diffusa dall’Asm.

L’Herpes Zoster, volgarmente noto come “fuoco di Sant’Antonio”, è una malattia virale che ha la stessa origine della varicella che si contrae nel periodo dell’infanzia. I sintomi più evidenti sono manifestazioni dermatologiche e neurologiche dolorose. La vaccinazione dall’Herpes Zoster “è consigliata ai soggetti ultrasessantacinquenni, a chi ha compiuto i 50 anni di età ed è affetto da patologie cardiache e polmonari, da diabete, e a tutti coloro che si apprestano ad effettuare terapie immunosoppressive”, continua l’Azienda. Il virus della Varicella Zoster, infatti, si riattiva anche in età più adulta, a causa della riduzione dell’attività del sistema immunitario. Diversi studi europei suggeriscono che più del 95% delle persone di età superiore a 40 anni sono sieropositivi per anticorpi della varicella; in Italia, si registrano circa 153mila nuovi casi ogni anno.