Sei in: Home > Edizioni Locali > Campobasso > Gravina non si ritiene responsabile per assembramenti a rito funebre

Gravina non si ritiene responsabile per assembramenti a rito funebre

 Il sindaco di Campobasso ha respinto ogni addebito mosso nei suoi confronti per quanto riguarda il rito funebre del 30 Aprile da parte della comunità Rom

 

“Rispetto al controllo e a quell’assembramento che nulla hanno a che vedere con il funerale e la tumulazione – ha detto – il sottoscritto e tutta l’amministrazione comunale non potevano avere responsabilità semplicemente perché era stato lo stesso Questore a dire che in quell’area (via Liguria ndr) avrebbero fatto loro le verifiche”.
Intanto sono stati predisposti maggiori servizi sul territorio “finalizzati allo svolgimento di stringenti controlli volti a scongiurare comportamenti non conformi alle disposizioni anti contagio, nonché il rischio di circolazione non consentita da parte di soggetti sottoposti a misure restrittive di tipo sanitario”. È quanto ha deciso il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica nel corso della riunione di oggi pomeriggio relativamente alla situazione che si è creata a Campobasso dopo i numerosi casi di contagio da Covid-19 tra la comunità Rom.

image_pdfimage_print