Streaming
Sei in: Home > Articoli > Curiosità > Giardini e aree gioco più sicure, ad agosto Milano non si ferma

Giardini e aree gioco più sicure, ad agosto Milano non si ferma

Milano ad agosto non si ferma e lavora per spazi verdi e aree gioco più sicure, nelle scuole e nei quartieri della città.

Milano uscirà dall’estate non solo con fontane rinnovate e curate, ma anche con qualche spazio verde in più. Sono infatti in corso lavori per rendere più belle e sicure le aree gioco nei cortili scolastici e nei quartieri della città. Anche ad agosto continua il programma di interventi di Miami s.c.a.r.l. nell’ambito del servizio Global Service per la gestione del verde pubblico. Per quanto riguarda le scuole, sono in corso gli interventi di riqualificazione complessiva presso gli istituti di via Bacone e via Barabino, i primi di un  piano che nei prossimi mesi riguarderà 20 cortili scolastici in tutti i municipi, per un investimento complessivo di oltre 3 milioni di euro. In questi giorni viene inoltre rifatta la pavimentazione in gomma presso la scuola elementare di via degli Anemoni.

In corso di restyling anche le aree gioco di via Boncompagni, via Veneziano, via Baroni e via Castellino da Castello/Ardissone, dove verrà riqualificato anche il giardino. Una nuova area gioco è invece in corso di realizzazione in via Fratelli Zoia 105, dove l’anno scorso è stata riqualificata e resa fruibile al pubblico un’area verde fino ad allora inagibile. Partiranno anche i lavori per la realizzazione di un’area giochi inclusiva in via Martinetti, cofinanziata da Fondazione di Comunità Milano nell’ambito del progetto “Gioco al Centro – Parchi gioco per tutti” che ha già fatto tappa ai Giardini Montanelli e a Villa Finzi. Nuovo look anche per l’area verde di via Golgi a Città Studi dove per gli studenti dell’università e i cittadini del quartiere arrivano 2 tavoli da pic-nic con schienale, 3 panchine più una quarta rossa, simbolo di rifiuto della violenza nei confronti delle donne,  e una piccola bacheca. Infine Miami scarl passerà al parco dell’Acqua a Lambrate, per realizzare una nuova area fitness e sostituire la balaustra di protezione del laghetto.