Sei in: Home > Edizioni Locali > Genova- la crisi da covid inizia a farsi sentire, sempre più famiglie in difficoltà

Genova- la crisi da covid inizia a farsi sentire, sempre più famiglie in difficoltà

Lo “tsumani” provocato dal coronavirus si fa sentire anche, soprattutto, su chi prima dell’emergenza aveva già difficoltà economiche. La dimostrazione sono le lunghe file che si notano quotidianamente fuori dagli enti e dalle associazioni che si occupano di beneficenza e supporto alle fasce di popolazione più fragili e povere, con conseguenze anche sulle norme anti-contagio.

L’evento

L’ennesima dimostrazione martedì mattina in piazza della Lepre, dove le tantissime persone che si sono presentate per ricevere i pacchi alimentari distribuiti dentro Palazzo Grimaldi Dinegro hanno formato una lunga coda che si è rapidamente trasformata in un assembramento. Decine le persone, tutte vicine, riunite nella piccola piazza davanti al portone, alcune con la mascherina, altre senza. A poco sono servite le linee tracciate sul selciato per invitare a mantenere le distanze di sicurezza, e così, anche su segnalazione dei residenti, sul posto è arrivata una pattuglia della polizia Locale per disperdere i presenti e farli allontanare, stessa pattuglia che dovrebbe mantenere l’ordine anche durante gli assembramenti dei giornalisti ma che in realtà si limita solo a controllare e non allontanare, ma questo è un’altro discorso.

Le difficoltà economiche

La consegna dei pacchi alimentari, come confermato anche dalla comunità di Sant’Egidio, nelle scorse settimane è aumentata esponenzialmente, complici le difficoltà economiche di persone che, in tempi precedenti al lockdown da coronavirus, pur in difficoltà riuscivano quantomeno a barcamenarsi per racimolare qualche soldo. E proprio da Sant’Egidio era arrivato l’allarme: «La vera emergenza sociale si verificherà quando il lockdown si allenterà».