ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
martedì 6 Dicembre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

[rank_math_breadcrumb]

Fisioterapia: la Palestra si rinnova e diventa eccellenza in Regione

Realtà virtuale, aumentata e analisi del movimento: la Palestra di Fisioterapia di ASUGI e UniTS si rinnova al servizio di pazienti, studenti e ricercatori

Una nuova eccellenza per il Friuli Venezia Giulia

VIDEO DEL LABORATORIO: https://youtu.be/BhpsWZKvsDo

Pazienti ortopedici, neurologici, sportivi, fisioterapisti e medici di ASUGI, assieme a studenti e ricercatori dell’Università di Trieste hanno un nuovo importante strumento al servizio di salute e formazione di eccellenza: la rinnovata Palestra Didattica del Corso di Laurea in Fisioterapia.

La palestra riabilitativa, nata per soddisfare le esigenze di ricerca, didattica e clinica, si è dotata di una nuova struttura interna che andrà ad affiancarsi al Laboratorio di Analisi del Movimento: il Laboratorio di realtà virtuale e aumentata.

“La Palestra del Corso di Laurea in Fisioterapia dell’Università degli Studi di Trieste è stata storicamente luogo di cura per pazienti e contemporaneamente centro di riferimento di generazioni di studenti – afferma il rettore Roberto Di Lenarda – l’importante investimento di UniTS e ASUGI rendono oggi la struttura all’avanguardia in Regione e punto di riferimento per tutti coloro abbiano la necessità di cure e formazione di eccellenza”.

“Grazie ai nuovi strumenti che sfruttano realtà aumentata e funzioni digitali di ultima generazione, la Palestra aggiorna le possibilità terapeutiche e rende l’insegnamento agli studenti al passo con le tecnologie più recenti – aggiunge Luigi Murena, Coordinatore del Corso di Laurea in Fisioterapia – gli studenti del nostro corso, guidati dai loro Tutor, possono ora acquisire esperienza nel trattamento riabilitativo e nella valutazione di pazienti ortopedici, neurologici e di atleti anche di alto livello, in un ambiente che rappresenta un’eccellenza in ambito rieducativo.”

‘’Avere a disposizione una Palestra riabilitativa all’avanguardia, un vero e proprio Laboratorio di realtà virtuale aumentata, è per noi un grande passo verso lo sviluppo tecnologico nel campo medico – afferma il dott. Antonio Poggiana, Direttore Generale di ASUGI – che darà la possibilità agli studenti e ai futuri professionisti di comprendere al meglio le esigenze dei pazienti e di stare al passo con le nuove tecnologie. Si tratta di un’opportunità importante che permetterà all’Azienda di formare nuovi professionisti, fornendo loro tecnologie innovative e rivoluzionarie con l’obiettivo di raggiungere risultati di eccellenza.”

Il nuovo Laboratorio di realtà virtuale e aumentata

Al suo interno è stato installato un tapis roulant Walker View dotato di analisi del cammino e della corsa, capace di restituire un report di analisi del movimento del paziente ortopedico/neurologico ma anche sportivo. Grazie a un sistema di telecamere, il dispositivo consente sia di visualizzare la propria immagine originale sia di ricrearne una versione “Avatar” in grado di accentuare eventuali difetti dei gesti motori per facilitarne l’autocorrezione. E’ utilizzabile anche da soggetti con divieto di carico o con patologie da sovraccarico osseo: il sistema Smart Gravity, infatti, consente di eliminare fino all’80% del proprio peso corporeo dando la percezione di camminare in assenza di gravità, come sulla Luna. E’ possibile infine associare un sistema di realtà virtuale per percepire il cammino in diversi contesti, anche con ostacoli da superare. Restando nella Palestra Didattica è possibile avere la sensazione di camminare sulle Dolomiti in un sentiero a curve e saliscendi oppure di attraversare i ponti di Parigi.

Per migliorare l’equilibrio dei pazienti è presente invece il sistema ProKin e TRUNK-E, utile in particolar modo per chi è affetto da patologie neurologiche o della colonna lombare. Oltre a una valutazione stabilometrica, il sistema permette l’esecuzione di esercizi di equilibrio in piedi e seduti anche con simulazioni in stile Game-therapy che aumentano il coinvolgimento e la motivazione del paziente rendendo il trattamento più divertente. 

Completa il laboratorio lo specchio digitale D-Wall, pensato in particolare per il recupero funzionale del paziente sportivo. Esso permette di eseguire ogni gesto motorio con il massimo controllo grazie alla riproduzione dell’immagine riflessa digitalmente da una telecamera 3D. Per facilitare l’autocorrezione durante gli esercizi, la propria immagine può essere vista con la propria struttura ossea (versione radiografica di se stessi), oppure come “Avatar”. Sono incorporati all’interno del software esercizi e attività di Game-therapy per il recupero funzionale degli arti inferiori e superiori. 

Il Laboratorio di Analisi del Movimento

Il Laboratorio è pensato per eseguire analisi strumentali quantitative del movimento: è dotato di diverse telecamere posizionate attorno a una passerella attrezzata a sua volta con trasduttori di carico. I marker posizionati sul corpo del paziente permettono al computer di calcolare la traiettoria di ciascun segmento osseo in tre dimensioni durante il cammino, al fine di fornire una suddivisione completa del movimento di ciascuna articolazione, le forze e i momenti di reazione, tra cui l’intensità, la direzione e la posizione. L’associazione con l’elettromiografo consente infine di completare l’analisi correlandola alla funzione dei muscoli.

In dotazione al laboratorio anche la tensiomiografia (TMG), una tecnica non invasiva per studiare e valutare le caratteristiche meccaniche del muscolo scheletrico. La tecnica consente in particolare di vedere dal punto di vista quantitativo dimensionale come il muscolo risponde a uno stimolo elettrico che simula una contrazione. Attraverso questa tecnologia i futuri fisioterapisti potranno comprendere al meglio le caratteristiche contrattili di diversi muscoli, ad esempio prima e dopo un determinato trattamento o in diverse popolazioni di atleti, e “leggere” parametri alterati indicativi di alcune patologie.