ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
mercoledì 5 Ottobre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Firenze, segregata per quattro anni e venduta come sposa. Arrestato il padre

La ragazza libera grazie ad una chat di gioco.

Salva per il rotto della cuffia la ragazza diciassettenne segregata in casa, perché promessa sposa dal padre a un uomo residente in Francia, per 15000 euro. Adesso è al sicuro in un luogo protetto in cui è stata condotta dai poliziotti della squadra mobile di Firenze. La ragazzina slava di etnia rom dall’età di 13 anni era stata segregata in casa dai genitori dal 2013. Sarebbe finita in Francia tra pochi giorni, ancora minorenne, se le forze dell’ordine, coordinate dal pm Angela Pietroiusti, non fossero intervenute strappandola alla vita che il padre aveva scelto per lei contro la sua volontà. L’uomo cinquantenne è stato arrestato con l’accusa di riduzione in schiavitù.

Salvata da un wifi free

La ragazza, segregata in casa in zona “Le piagge” e controllata a vista, è riuscita a dare l’allarme grazie ad una applicazione di gioco e al wifi libero. Infatti i genitori le avevano tolto tutto, la possibilità di telefonare e mandare messaggi ma non quella di giocare “offline”. Durante delle commissioni con i genitori, un anno fa il suo telefono ha agganciato un wifi libero tramite cui ha potuto accedere alla chat di gioco e lanciare l’allarme a un ragazzo che giocava con lei. Il ragazzo ha prontamente denunciato il fatto a un centro antiviolenza che, a sua volta, ha avvertito la polizia.

L’intervento delle forze dell’ordine

I militari sono intervenuti un paio di settimane fa. Hanno perquisito la casa della ragazza, che era in procinto di partire per la Francia e poi l’hanno prelevata e portata al sicuro. I genitori avevano ricevuto dal parente francese già la somma di 4000 euro dei 15000 previsti. Gli agenti hanno trovato anche un contratto con alcune condizioni. Infatti  la ragazza avrebbe dovuto essere portata in Francia e avrebbe dovuto mantenere la verginità e dimagrire per ritrovare la forma del primo incontro. Inoltre avrebbe dovuto imparare a svolgere le faccende domestiche, pena la restituzione della somma versata.