Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Ex Ilva: azienda ‘sospende’ lavoratori. Fiom, cerca scontro

Ex Ilva: azienda ‘sospende’ lavoratori. Fiom, cerca scontro

 

 

Una quindicina di lavoratori del reparto Ricottura del ciclo latta dello stabilimento ex Ilva di Cornigliano stamattina ha ricevuto la lettera di messa in libertà per l’intero turno di oggi. L’azienda aveva di fatto chiesto all’rsu in una lettera inviata la scorsa settimana di rivedere l’articolazione dello sciopero perché a loro avviso avrebbe creato problemi in alcuni reparti che sarebbero stati chiusi per ragioni di sicurezza.

Quando l’rsu aveva chiesto all’azienda di entrare nello specifico però non c’era stata alcuna risposta. “Nelle prossime ore con le rsu faremo le nostre valutazioni – dice il segretario genovese della Fiom Stefano Bonazzi – nel frattempo lo sciopero prosegue con l’articolazione stabilita, con un’ora al giorno e il presidio al varco merci.
Quel che è certo è che non ci sono problemi di sicurezza, ma ci troviamo di fronte all’ennesima provocazione di un’azienda che cerca lo scontro con i lavoratori”.