Sei in: Home > Edizioni Locali > Emergenza rifiuti: sindaco di Civitavecchia contro Raggi

Emergenza rifiuti: sindaco di Civitavecchia contro Raggi

image_pdfimage_print

In una nota, il sindaco di Civitavecchia Ernesto Tedesco fa sapere di non essere d’accordo al trasferimento dei rifiuti della Capitale.

Qualche giorno fa, è divenata concreta l’ipotesi di trasferire parte dei rifiuti della Capitale nella discarica di Civitavecchia. Si tratta di 1.000 tonnellate al giorno.

Il sindaco leghista di Civitavecchia Ernesto Tedesco non è d’accordo. In una nota stampa fa sapere: “Sull’opportunità politica di una operazione simile c’è poco da dire, è un atto di arroganza di un potere contro un territorio che considera alla stregua di un tappeto sotto cui nascondere il risultato della propria incompetenza. Ma noi intendiamo verificare che l’ordinanza che Virginia Raggi ha fatto adottare alla città metropolitana sia legittima fino all’ultima lettera.

Vi sono in particolare dei risvolti in ambito sanitario e di sicurezza, oltre che ambientali che in qualità di massimo garante della salute del territorio ho il dovere di valutare. Per questo verifiche sono in corso da parte di tutti gli uffici comunali competenti, mentre la polizia locale si trova all’esterno della discarica per controllare in maniera capillare tutto il traffico in uscita e in entrata dal sito”.

 

 

Salvini su Fb: “Oggi pomeriggio sarò a Civitavecchia, dove sono indignati per l’incapacità del sindaco Raggi e del governatore Zingaretti. Come risolvono il problema dei rifiuti nella Capitale? Li mandano a Civitavecchia. Roma non può essere governata da due incapaci, Raggi e Zingaretti, che sommano la loro incapacità e trovano la soluzione nel riempire di monnezza il resto del Lazio e il resto d’Italia”.