ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
sabato 25 Giugno 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Economia: Fincantieri e Danieli, leader mondiali con cuore in Fvg

Visita congiunta governatore/ministri italiano e croato ad aziende

Trieste, 23 mag – L’incontro tra i ministri italiano e croato
allo Sviluppo economico che si è tenuto a Trieste e le successive
tappe congiunte negli stabilimenti di due grandi aziende leader a
livello globale nei loro mercati confermano il ruolo baricentrico
e strategico del Friuli Venezia Giulia a livello europeo.

Questo il concetto espresso oggi dal governatore del Friuli
Venezia Giulia a margine delle visite alla sede della Fincantieri
a Monfalcone e allo stabilimento Danieli Abs di Pozzuolo del
Friuli compiute assieme al ministro dello Sviluppo economico e al
suo omologo croato.

Come ha spiegato il massimo esponente della Giunta, l’occasione,
che ha visto le delegazioni – regionale, italiana e croata –
incontrare il presidente e l’amministratore delegato di
Fincantieri, è stata anche il primo contatto del governatore con
i nuovi vertici aziendali a seguito del recente ricambio del
management. In quest’ottica è stato ribadito il legame che unisce
Fincantieri alla regione, essendo un’azienda che ha una visione
marcatamente internazionale ma con il cuore fortemente piantato
in Friuli Venezia Giulia.

Nell’appuntamento di Cargnacco di Pozzuolo del Friuli, nel corso
della visita alle Acciaierie Bertoli Safau (Abs) del gruppo
Danieli, il governatore ha sottolineato come il tema della
reperibilità delle materie prima, unitamente a quello dell’avvio
della transizione energetica, siano fondamentali per dare una
risposta alle imprese che devono confrontarsi con una realtà
globale sulla quale incombono gli effetti del conflitto in
Ucraina.

A tal riguardo la scelta relativa allo sviluppo delle tecnologie
connesse all’idrogeno come fonte alternativa è stata condivisa
dal ministro dello Sviluppo economico, dal suo omologo croato e
dal governatore, il quale ha ricordato come il progetto ‘Valle
idrogeno transnazionale’, prima esperienza pilota di questo
genere, unisca Fvg, Slovenia e Croazia puntando a un modello di
sviluppo più sostenibile per l’area territoriale dell’Europa
centro-orientale.
ARC/GG/pph