Sei in: Home > Rubriche > Notizie Curiose > EASYREADING FONT: LA LEGGIBILITA’ PER TUTTI

EASYREADING FONT: LA LEGGIBILITA’ PER TUTTI

image_pdfimage_print

     

Il carattere per superare le barriere di lettura

Easyreading font è stato progettato per tutte le tipologie di lettori, in modo particolare per tutti coloro che soffrono di dislessia.

Grazie a questo nuovo font ibrido, chi è dislessico può leggere più velocemente e con minori difficoltà, negli altri casi la lettura risulterà più scorrevole e meno impegnativa.

Secondo le stime più recenti la dislessia oggi tocca almeno il 10% della popolazione mondiale, ovvero circa 700 milioni di persone. Ecco spiegato il perché di un simile sforzo per dare vita ad un carattere che fosse per tutti.

È composto da 811 glifi (lettere, numeri, accenti, simboli, punteggiatura), e supporta tutte le lingue che usano l’alfabeto latino.

Realizzato con un approccio alla metodologia “Design for All”, Easyreading ha ricevuto parere positivo dall’Associazione Italiana Dislessia (AID) per le sue specifiche caratteristiche grafiche.

Il design del font è definito “ibrido” perché presenta contemporaneamente lettere con “serif” e lettere con “sans-serif”, ovvero con “grazie” e “non grazie”; parliamo quindi della presenza o meno di quegli allungamenti alle estremità delle lettere che le rendono più “aggraziate”.

Dietro alla creazione di questo progetto troviamo: Federico Alfonsetti (il creatore e designer del font), Nino Truglio (gestisce i contratti e le collaborazioni), Enzo Bartolone (Amministratore delegato e fondatore), Marco Canali (l’investitore) e Umberto Cardellini (consulente).

Alfonsetti, Bartolone e Truglio, muovono i primi passi del progetto nella Casa Editrice “Angolo Manzoni” di Torino. Ad oggi la società EasyReading Multimedia si occupa di divulgare nel mondo la forza del font assieme a Canali e a Cardellini.