Sei in: Home > Edizioni Locali > Dopo incidente, polizia scopre che aveva segregato in casa moglie e figlia

Dopo incidente, polizia scopre che aveva segregato in casa moglie e figlia

image_pdfimage_print

In seguito ad un incidente stradale, la polizia ha scoperto che un uomo ha segregato in casa la moglie e la figlia.

In provincia di Treviso, un 50enne di origini brasiliane, dopo aver picchiato la moglie davanti alla figlia minorenne, ha rinchiuso le due dentro casa. Poi è uscito di casa e ha preso l’auto della donna con cui si è schiantato contro un albero.

La moglie e la figlia chiuse in casa sono state scoperte dalla polizia che dopo l’incidente si è recata a casa dell’uomo. Dalla dinamica dello schianto era chiaro che si trattasse di un incidente volontario.

La polizia sospetta che l’uomo volesse distruggere l’auto della donna. Per ora si sa solo che l’uomo era rientrato a casa ubriaco, iniziato una violenta lite e tolto alla moglie sia le chiavi dell’auto che le chiavi di casa. Grazie all’arrivo della Polstrada, la donna ha confessato di essere vittima di violenze da parte del marito ormai da cinque lunghi anni.

Così, appena il marito è stato dimesso dall’ospedale è stato arrestato per maltrattamenti, sequestro di persona, lesioni aggravate e rapina. Attualmente l’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Santa Bona a Treviso.