Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Donna a processo

Donna a processo

 

Una madre 69enne italiana, residente ad Ivrea, è a processo per aver perseguitato l’amante della figlia e 30enne sia la compagna “ufficiale” con decine di messaggi ed e-mail. I fatti risalgono tra la fine del 2013 e l’inizio del 2014 e sono avvenuti perché la madre riteneva la differenza di età (lui ha 63 anni) troppo elevata.

I due compagni, esasperati dai continui messaggi che ricevevano da indirizzi sconosciuti, hanno deciso di rivolgersi alla polizia. L’indagine è stata breve, l’autrice era la madre della giovane amante dell’uomo, scontenta della loro relazione.

Il giudice monocratico Elena Stoppini deciderà la sorte della madre, accusata di molesti dalla coppia di conviventi, assistiti dall’avvocato Carmelo Scialò.