Breaking News Streaming
Sei in: Home > Articoli > PsicologicaMente > Disturbo da accumulo

Disturbo da accumulo

Il disturbo da accumulo è un disturbo caratterizzato da un bisogno ossessivo di acquisire una notevole quantità di beni, anche se gli elementi sono inutili, pericolosi o insalubri. L’accaparramento compulsivo provoca impedimenti e danni significativi ad attività essenziali della vita domestica: mobilità, alimentazione, pulizia e sonno.

Non è tuttora chiaro se l’accumulo compulsivo sia un disturbo isolato o piuttosto un sintomo di un’altra condizione, come il disturbo ossessivo-compulsivo, tuttavia nel DSM-5 fanno parte della stessa categoria.

Nelle sue forme peggiori, l’accumulo compulsivo può causare incendi, condizioni di scarsa igiene (ad esempio, infestazioni di topi o scarafaggi), lesioni causate dall’urtare alcuni oggetti e altri rischi per la salute e la sicurezza. I soggetti affetti credono che gli oggetti accumulati siano molto preziosi e nei casi in cui riconoscono l’inutilità degli oggetti accumulati, possono comunque darne un forte valore personale. Ad esempio, un accumulatore patologico può esibire una collezione di posate sostenendo che siano d’argento e madreperla, trascurando il fatto che sulla confezione vi sia scritto chiaramente che sono in acciaio e plastica.

Le persone affette da tale disturbo molto spesso sono portate in terapia da parenti in quanto non in grado di capirne la gravità.