ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
giovedì 29 Settembre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Detenuto fuggito chiede aiuto

Un uomo arrestato per omicidio ed evado dal carcere di Poggioreale è stato trovato perché ha chiesto aiuto ad un automobilista.

“Sono l’evaso, mi dai un passaggio?”. Questa richiesta arriva da Robert Lisowski, il polacco quasi 32enne accusato di omicidio, fuggito in maniera rocambolesca domenica scorsa dal carcere napoletano di Poggioreale.

L’evaso ha fermato un automobilista in piazza Nazionale, dove è stata ferita la piccola Noemi, e gli ha chiesto aiuto. L’automobilista, rimasto abbastanza sorpreso e non sapendo chi fosse, lo ha aiutato.

La posizione di quell’uomo è al vaglio degli inquirenti che stanno indagando per procurata evasione. Ciononostante, però, le informazioni raccolte finora avallerebbero l’ipotesi che il polacco non sia stato aiutato, almeno nella fase finale della fuga. Il passaggio l’avrebbe ottenuto, lunedì, da una persona che, forse, ha agito solamente perché spinta da un eccesso di empatia.

Dopo avergli dato un po’ d’acqua lo ha accompagnato ai Camaldoli. Il Mattino racconta che l’automobilista ha presentato l’evaso a un sacerdote evangelico che però non ha voluto aiutarlo.

Non solo, è stato proprio il sacerdote a mettere fine alla fuga dell’uomo, chiamando la polizia.