Sei in: Home > Edizioni Locali > Decreto sicurezza vieta uso di auto estere per chi risiede in Italia. A Trento le prime multe

Decreto sicurezza vieta uso di auto estere per chi risiede in Italia. A Trento le prime multe

Si tratta di “esterovestizione” ovvero la fittizia localizzazione all’estero di un bene, in questo caso l’automobile.

 

A Trento sono stati multati due automobilisti stranieri che utilizzavano macchine intestate a parenti e immatricolate all’estero. I primi ad essere colpiti dal nuovo “Decreto Sicurezza” che sanziona chi utilizza targhe straniere pur risiedendo in Italia. Il Ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli, aveva annunciato così il nuovo decreto: “una norma che, con alcune deroghe, vieta, a chi risiede in Italia da oltre 60 giorni, di circolare sul territorio nazionale con veicoli a targa estera. Una misura per porre un freno al fenomeno della cosiddetta esterovestizione e bloccare chi, con l’escamotage della targa estera, fino a ieri eludeva il fisco, non pagava né bollo né assicurazione e di fatto anche eventuali multe”.

I due automobilisti trentini sono stati multati di 500 e 700 euro e il Comune di Trento ha reso noto il provvedimento proprio per scoraggiare chiunque circoli con targhe straniere.

Lascia un commento