ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
domenica 3 Luglio 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Dal 13 al 17 giugno e dal 20 giugno al 24 giugno il tour alla scoperta del mercato coperto di San Lorenzo tra storia, arte, aneddoti e tradizione

Dal 13 al 17 giugno e dal 20 giugno al 24 giugno il tour alla scoperta del mercato coperto di San Lorenzo tra storia, arte, aneddoti e tradizione

Un tour alla scoperta della storia e della tradizione attraverso i racconti dei piccoli produttori, dei venditori e degli artigiani, di un luogo simbolo di Firenze: lo Storico Mercato Centrale. Si chiama ‘Alla scoperta del Mercato’ lo speciale itinerario a cura dei ragazzi del liceo linguistico Russel-Newton di Scandicci che guideranno il gruppo di turisti e fiorentini tra i banchi del piano terra illustrando le caratteristiche architettoniche dell’edificio e le tradizioni centenarie e accompagnando i visitatori tra alcuni dei banchi simbolo della città. Un tour insolito alla scoperta di colori, profumi e, soprattutto, sapori che convivono da 148 anni in cornice storica e legata al passato. Ma soprattutto un modo per valorizzare e portare sotto i riflettori internazionali mestieri e saperi che vengono tramandati da generazioni. Il tour gratuito, che sarà in italiano e in inglese, spagnolo, francese e tedesco e durerà 40 minuti, sarà effettuato fino al 17 a giugno e dal 20 giugno al 24 giugno con orario 10 – 15. Durante lo stesso periodo, agli ingressi principali del piano terra (piazza del Mercato Centrale e via dell’Ariento), saranno a disposizione due info point temporanei presidiati sempre dagli studenti del Russel-Newton.

“Un progetto che valorizza l’identità di un mercato storico rilanciando anche sua la vocazione sociale, culturale e turistica – ha detto l’assessore al Turismo Cecilia Del Re -. Un modo per mettere insieme la scoperta dei luoghi più insoliti della nostra città con la promozione dell’eccellenza artigiana e il ruolo di giovani ‘narratori’, a testimonianza di un legame tra storia e rigenerazione di saperi”.

“Le conoscenze e le storie che popolano il Mercato Centrale hanno saputo cogliere l’interesse dei nostri ragazzi in formazione che con questo progetto hanno avuto la grande occasione di essere protagonisti e diventare ambasciatori di questi saperi verso tutti coloro che vorranno conoscerli. Questo incontro tra lavoro, storia, prodotti e scuola è la strada giusta su cui investire per rimettere al centro della città i luoghi di vita quotidiani che da sempre incarnano la fiorentinità e gli studenti che hanno assoluto bisogno di essere parte integrante di un sistema di promozione del territorio che sappia rinnovarsi e aprirsi al futuro”, ha sottolineato l’assessore  alla cultura del Comune di Scandicci Claudia Sereni.

“Firenze non è solo la città chic di via de’ Tornabuoni o la città dei più bei musei del mondo – ha spiegato Massimo Manetti, presidente dello Storico Mercato Centrale -. Firenze era un paese, un paese in cui tutti conoscevano tutti e dove il cuore pulsante era ancora rappresentato dai mercati. Qui si incontravano gli abitanti e i bottegai. Caratteristiche che sopravvivono ancora oggi e che noi, con questa iniziativa, vogliamo riportare sotto i riflettori. Ogni banco del nostro mercato ha una storia e un aneddoto tutto suo da raccontare e tramandare affinché non vadano persi. E saranno proprio i giovani, gli studenti del Russel-Newton che ringraziamo, a farlo”.

“Con grande entusiasmo ma anche con grande emozione che i nostri ragazzi si stanno preparando ad affrontare questo progetto che li ha colpiti fin dal primo giorno, da quando abbiamo avuto un colloquio con la direzione dello Storico Mercato Centrale. Sono rimasti affascinati dall’atmosfera del mercato, dalla vivacità dell’ambiente, dei colori, dei prodotti, dei banchi”, ha aggiunto la professoressa Maria Teresa Gaggiano, referente del percorso per le competenze  trasversali e l’orientamento.

E’ gradita la prenotazione al tour: tourmercatocentrale@gmail.com