Sei in: Home > Edizioni Locali > Ancona > Covid: Comune Ancona, smart working se presenza non serve

Covid: Comune Ancona, smart working se presenza non serve

 

L’utilizzo dello smart working al Comune di Ancona “verrà incrementato in tutti i settori e per quanto riguarda Palazzo del Popolo riguarderà per la prossima settimana tutti i dipendenti, ad esclusione di quelli che svolgono funzioni che richiedono la presenza fisica in ufficio”. Si prevedono “test preventivi per i dipendenti, a partire da quanti dovranno restare in presenza, indipendente dal contatto avuto con i positivi”.
Lo ha comunicato in una nota il direttore generale, Maurizio Bevilacqua “in considerazione dell’aumento del numero di contagi e dei dipendenti in quarantena, si ritiene opportuno evitare per quanto possibile la presenza dei dipendenti a Palazzo del Popolo”. Sono almeno quattro i casi di contagio tra i dipendenti comunali, tra cui un dirigente, e un’altra trentina di lavoratori ha accusato sintomi o si trova in quarantena o in isolamento fiduciario in attesa di tampone.  Il provvedimento, spiega il dirigente, “vuole tutelare i dipendenti e la cittadinanza che usufruisce dei servizi recandosi a Palazzo del Popolo. Resteranno attivi i servizi essenziali onde evitare, per quanto possibile, disagi per la cittadinanza”.