Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Corteo anarchico pro-migranti, solo trenta adesioni

Corteo anarchico pro-migranti, solo trenta adesioni

Il corteo pro-migranti organizzato da un gruppo di anarchici ha ricevuto solo poche decide di adesioni, nonostante ne fossero previste a centinaia.

La città aveva spiegato non poche forze dell’ordine per proteggere la città e garantire l’ordine in occasione del corte pro-migranti di un gruppo anarchico, che manifestava “contro gli autoritarismi e le frontiere chiuse”. La rotta prevista partiva da Melezet, frazione del comune di Bardonecchia (Torino), al confine con la Francia, fino al centro di Bardonecchia. Il percorso in Alta Valle di Susa è stato scelto appositamente, in quanto è la strada che molti migranti scelgono per cercare di uscire dall’Italia e tentare di raggiungere il Nord Europa. La città era pronta ad arginare gli eventuali disordini delle centinaia di anarchici che si pensava avrebbero aderito al corteo, in realtà si sono presentati solo in trenta.

Uno dei portavoce dei manifestanti ha dichiarato che sono loro a decidere “come e quando attaccare. Oggi abbiamo scelto di essere qui in pochi. Lo abbiamo scelto per fronteggiare un grosso schieramento di polizia. Per prendervi in giro”. Intanto, gli anarchici in questi giorni hanno allestito un campeggio nella zona, che hanno chiamato Passamontagna. Per questo Bardonecchia continua ad essere blindata e le forze dell’ordine non abbassano la guardia. Dispiegamenti di agenti sono presenti a presidio dei ponti che collegano il centro abitato con via Einaudi. Pare, infine, che alcuni gruppi di anarchici si siano appostati nei boschi intorno al comune piemontese.