Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Cagliari > Corsa clandestina a Senorbì, due ventenni denunciati

Corsa clandestina a Senorbì, due ventenni denunciati

Due giovani di 20 anni si sono sfidati per le strade di Senorbì in una corsa clandestina ad alta velocità. Probabile sequestro della patente e dei veicoli.

Le strade del comune di Senorbì, nella provincia di Sud Sardegna, sono state teatro di una folle corsa clandestina tra due automobili. Le auto si rincorrevano a velocità ben oltre superiori ai limiti consentiti, guidate da due giovani di appena vent’anni. L’intervento dei Carabinieri ha fatto sì che l’imprudenza dei due giovani non si trasformasse in una tragedia. I due conducenti hanno 23 e 20, e sono rispettivamente residenti di Guasila e Nurri. I due automobilisti sono stati denunciati per violazione dell’articolo 9 del Codice della Strada, per aver ingaggiato in una “competizione in velocità non autorizzata con veicolo a motore”.

La sfida ha avuto luogo in piena notte. La telefonata al 112 che avvisava le autorità di quello che stava accadendo parlava di una Volkswagen Polo e di un’Alfa Romeo GT, che affiancate al centro della carreggiata di via Sanna si stavano rincorrendo ad alta velocità. Vi erano anche degli spettatori che assistevano alla corsa clandestina: si tratta di alcuni giovani della zona. Le pattuglie dei militari dell’Arma sono giunte immediatamente, con sirene e lampeggianti accesi. Le volanti si sono date all’inseguimento delle due auto: la Polo si è infilata in un vicolo cieco, mentre l’Alfa Romeo è stata raggiunta e fermata dai Carabinieri. Nei confronti dei due automobilisti è scattato anche un verbale che prevede una sanzione accessoria di ritiro della patente e confisca dei veicoli con i quali hanno partecipato alla corsa.