ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
giovedì 18 Agosto 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Coronavirus e supporto psicologico per i poliziotti

Situazione molto complicata anche per tutti gli agenti di Polizia in questo momento storico, il sindacato Siap ha spiegato che, grazie a una convenzione con Sipem è stato attivato un supporto psicologico per tutti i poliziotti della Liguria. Lo ha annunciato Roberto Traverso, dirigente nazionale del sindacato di Polizia.

«È un momento difficilissimo per la Polizia di Stato di Genova e di tutta la Liguria che in questo delicatissimo momento storico – ha spiegato Traverso -, oltre a continuare a garantire sicurezza sul territorio deve adempiere al gravoso compito di far rispettare le urgenti necessarie misure prescritte dal Governo per combattere il Covid-19. Donne e uomini non invulnerabili, che affrontano con professionalità e passione giornate lavorative lunghissime e rischiose, sotto pressione, cercando di offrire parole di conforto alla cittadinanza spesso disorientata e giustamente allarmata da una condizione sociale mai vissuta dalle nostre generazioni».

«Si lotta contro un nemico subdolo, nascosto e infido, con la necessità di farlo in sicurezza, contenendo le emozioni che possono creare quell’ ansia che se entra dentro fa male. La sicurezza che passa attraverso quei dispositivi di protezione individuale che con fatica si riescono a garantire a causa dello tsunami che ha travolto un assetto organizzativo che da troppi anni aspetta giusti investimenti». 

«In questo periodo di emergenza – prosegue il Siap – abbiamo già avuto il modo di apprezzare l’importante lavoro messo in campo dalla Direzione Centrale di Sanità della Polizia di Stato che sta facendo il massimo per supportare sul territorio nazionale Questure, Reparti e Specialità in difficoltà a causa di un emergenza difficile da gestire. Una Direzione Centrale di Sanità che ha voluto mettere in campo anche un supporto psicologico per i poliziotti impegnati sul territorio e questo sta accadendo proprio quando il Dipartimento della Pubblica Sicurezza si sta organizzando per creare una rete sistemica funzionale sull’argomento supporto al disagio psicologico che non è mai esistita da quando è nata la Polizia di Stato». “