Sei in: Home > Edizioni Locali > Coronavirus: Brugnaro incontra dirigenti e partecipate per coordinare le azioni

Coronavirus: Brugnaro incontra dirigenti e partecipate per coordinare le azioni

image_pdfimage_print

Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro ha riunito nella sede di viale Ancona a Mestre i dirigenti del Comune, della Città metropolitana e delle società partecipate ACTV, AVM, Vela, ATVO, Veritas, Ames, Casinò, Teatro La Fenice, Fondazione MUVE per una riunione operativa di coordinamento delle azioni legate all’emergenza del COVID-19 “Coronavirus”.

Molte le indicazioni impartite ai diversi soggetti per i primi interventi, per attuare quanto disposto della circolare n.1 del Ministero della Salute e della Regione Veneto emessa ieri sera:

  • Pulizia straordinaria della flotta di terra e di acqua di tutti i mezzi dediti al trasporto pubblico locale, con prodotti specifici;
  • Definizione di un protocollo di sanificazione giornaliera dei mezzi;
  • Chiusura al pubblico dei musei, dei teatri, dei cinema, delle ludoteche e delle biblioteche;
  • Annullamento di tutti gli eventi previsti in “Città in Festa”;
  • Conferma dei mercati, sia giornalieri che settimanali, sia fissi che ambulanti
  • Rafforzamento del servizio di pulizia e sanificazione delle sedi comunali.

Ripetute e continue sono state le interlocuzioni durante tutta la giornata con il prefetto di Venezia, Vittorio Zappalorto, ed il presidente della Regione Veneto perché le decisioni siano sempre coordinate. A tal proposito è stato convenuto che il Comune non faccia una propria ordinanza, perché sono arrivati dalla Regione alcuni chiarimenti ufficiali su questioni specifiche.

Secondo quanto disposto dll’Ordinanza ministeriale, anche il Casinò di Venezia resterà chiuso fino a domenica 1 marzo.

“Grazie a tutte le persone, dipendenti e dirigenti, che si stanno adoperando in prima linea negli uffici del Comune e delle Partecipate, con grande collaborazione e capacità di tenere i nervi saldi nella gestione di una problematica di livello mondiale – ha dichiarato il sindaco – Per domani mattina ho convocato una Giunta straordinaria dove valuteremo una serie di attività per continuare ad informare la popolazione. Invito tutti a seguire i siti ufficiali di Ministero della Salute, Regione, Città Metropolitana e Comune, senza ricercare altre notizie dai social che potrebbero essere invece fake news. Vogliamo che la città continui a vivere e a lavorare, ovviamente mettendo la salute davanti a tutto. Stiamo gestendo una crisi complessa: come Venezia ne abbiamo affrontate altre, riusciremo a superare anche questa difficoltà. Dimostriamo di essere una grande città”.