ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
giovedì 18 Agosto 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Circonvallazione ferroviaria di Trento

Entrano nel progetto i “cameroni” e il prolungamento della galleria

La copertina del progetto

In seguito al parere favorevole (con condizioni) da parte del Ministero della Transizione ecologica sul progetto di fattibilità tecnico-economica della circonvallazione ferroviaria di Trento, il Comune e la Provincia autonoma si sono incontrati il 3 giugno scorso con i rappresentanti di Rete Ferroviaria Italiana per fare il punto sulle indicazioni contenute nelle delibere consiliari. In particolare il confronto si è soffermato sulle prescrizioni che devono essere prese in considerazione entro la determinazione conclusiva della conferenza dei servizi.

Queste prescrizioni sono due:

  • l’integrazione del progetto con la previsione di un “camerone” nella parte nord della galleria Trento, per consentire sia l’uscita verso l’ex Scalo Filzi e l’Interporto sia il futuro proseguimento del tunnel ferroviario verso nord quale prima tratta del lotto 5
  • l’impegno a sottoscrivere un protocollo d’intesa per l’istituzione di un Osservatorio per l’Ambiente e la sicurezza del Lavoro tra Rfi, Provincia e Comune di Trento.

In seguito agli incontri tecnici sono state delineate le seguenti soluzioni:

  • Cameroni
  • Osservatorio ambientale e per la sicurezza del lavoro
  • Prolungamento parte interrata verso nord
  • Cantiere pilota

I dettagli nel testo dell’avviso.