Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Chiusa Ostiense ai centauri, mamma di Elena contenta

Chiusa Ostiense ai centauri, mamma di Elena contenta

Dopo mille polemiche, la via Ostiense è stata vietata ai veicoli su due ruote perché troppo dissestata.

Un anno dopo gli appelli della presidente del X Municipio Giuliana Di Pillo e la morte di Elena Aubry, finalmente qualcosa è cambiato. La via Ostiense è chiusa per tutti i veicoli a due ruote (moto, scooter e biciclette) per le troppe buche.

Giuliana Di Pillo ha spiegato che: “È una mia vecchia battaglia, ho insistito molto affinché quel tratto di strada venisse interdetto a motorini e moto fino al momento in cui non si riasfalterà la strada. Non ci fermiamo e non si ferma però la battaglia affinché il Simu faccia il prima possibile i lavori di riasfaltatura”.

Graziella Viviano, la mamma di Elena Aubry, ha detto a RomaToday: “Sono molto contenta per la chiusura di quella strada che ho sempre detto essere pericolosa. Ora, dopo che anche la perizia ufficiale del Tribunale ne ha sancito la pericolosità, si arriva a questa decisione. Non posso che essere contenta e non posso non pensare al fatto che questa notizia arriva nel giorno dell’onomastico di mia figlia che lotta attraverso me per riportare giustizia”.

Nel frattempo, Mariacristina Masi di FdI si domanda: “Gli unici provvedimenti che questa Amministrazione è in grado di mettere in campo sulla manutenzione stradale sono i limiti di velocità a 30 all’ora e la chiusura delle strade. Non ci stupisce che la via Ostiense sia chiusa al traffico delle moto vista la condizione in cui versa il manto stradale. Ma non ci avevano promesso il piano Marshall per le strade?”.