Breaking News Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Carabinieri celebrano 205esimo anniversario della fondazione, il bilancio del 2018

Carabinieri celebrano 205esimo anniversario della fondazione, il bilancio del 2018

 

L’Arma dei Carabinieri compie 205 anni, e anche a Genova, mercoledì mattina, la ricorrenza è stata celebrata con una cerimonia che si è tenuta nella caserma Vittorio Veneto di Sturla alla presenza delle massime cariche cittadine e regionali.

Nel corso della cerimonia, il comandante della Legione, il Generale di Brigata Pietro Oresta, ha ricordato nel suo discorso l’attività portata avanti dalle forze attive sul territorio, evidenziando, tra l’altro, come nell’ultimo anno sia stata registrata una sensibile riduzione (6%) del totale dei delitti consumati, associata a un aumento dell’attività repressiva e degli arresti in flagranza (+1%).

Particolare attenzione è stata dedicata al contrasto alle truffe, soprattutto quelle agli anziani, non soltanto con l’attività sul campo ma anche con incontri informativi e di prevenzione in scuole, parrocchie, circoli ricreativi e case comunali. Questa particolare tipologia di reato, ha sottolineato il generale Oresta, è aumentata del 10%, complici le tecniche sempre più elaborate messe in campo dai malintenzionati: «Assistiamo a raggiri messi in piedi da menti sempre più raffinate – ha detto Oresta – I carabinieri ci sono e mettono in campo tutte le energie per contrastare e prevenire il fenomeno, ma occorre anche fare più attenzione anche attraverso una maggiore informazione».

A conclusione della cerimonia sono stati inoltre consegnati riconoscimenti ai carabinieri dei vari gradi e delle organizzazioni dell’Arma presenti in Liguria che si sono distinti in attività di servizio, oltre a due borse di studio offerte dall’Università di Genova e dal comandante della Legione a studenti meritevoli, figli di militari dell’Arma, per i risultati conseguiti nell’anno scolastico 2017/2018.

Tra i militari premiati, il maresciallo Vito Scarpetta e l’appuntato scelto Adriano Sanna per avere salvato un uomo che tentava il suicidio, il nucleo Subacquei Genova per il lavoro svolto nell’ambito di un’inchiesta su un duplice omicidio.