Streaming
Sei in: Home > Articoli > Carabiniere libero da servizio sventa rapina in ufficio postale a Bari

Carabiniere libero da servizio sventa rapina in ufficio postale a Bari

I due ladri sono scappati dopo aver ingaggiato uno scontro fisico con il carabiniere

BARI – Libero dal servizio, in fila all’ufficio postale per pagare un bollettino, un brigadiere dei Carabinieri della Compagnia di Molfetta si è trasformato in eroe, riuscendo a sventare una rapina. Ieri mattina infatti un gruppo di malviventi si è introdotto all’interno dell’ufficio postale di viale Lazio a Bari, con il volto coperto da maschere di silicone e armati di taglierino, per compiere una rapina. Il pronto intervento del militare però li ha messi in fuga facendo fallire i loro intenti criminali.

I rapinatori hanno minacciato i cassieri ordinandogli di consegnare loro tutto il denaro contante. Al momento del loro arrivo i numerosi utenti che erano all’interno, fra cui donne ed anziani, sono stati colti di sorpresa dalla rapidità dell’azione, non riuscendo subito a realizzare cosa stesse accadendo.

Il brigadiere con prontezza ha affrontato il primo dei due rapinatori, bloccandolo.

Nel frangente, il secondo, che si era diretto dal lato opposto dell’ufficio ed aveva iniziato ad appropriarsi di alcune banconote rovistando nei cassetti, ha raggiunto il complice per aiutarlo e per evitare che fosse bloccato, ha sfoderato la lama del taglierino puntandola contro il militare. A quel punto i due sono scappati dall’uscita di sicurezza, saltando poi a bordo di uno scooter condotto da un terzo complice, rimasto fuori in attesa. Sul posto sono intervenuti i militari della Compagnia San Paolo e della Sezione Rilievi del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Bari. I carabinieri hanno trovato, nascosto in una via limitrofa, il mezzo utilizzato per la rapina, uno scooter di piccole dimensioni rubato, sul quale saranno svolte indagini scientifiche. L’intervento del militare, oltre a mettere in fuga i rapinatori, ha impedito che fosse sottratto altro denaro contenuto nelle casse e soprattutto che fosse messa in pericolo l’incolumità dei presenti.