Sei in: Home > Edizioni Locali > Calcio: 14enne squalificato, ricorso Figc

Calcio: 14enne squalificato, ricorso Figc

image_pdfimage_print

Il giocatore della Treporti che ha offeso l’arbitro è stato squalificato per un anno, ma per la Federcalcio è una sanziona troppo blanda.

Il 14enne, giocatore della Treporti, che durante la partita a Mestre si è abbassato i pantaloni e ha iniziato a fare proposte indecenti all’arbitro, in quanto donna, è stato punito.

Il giudice sportivo territoriale del veneto lo ha condannato ad un anno di squalifica. Non solo, se il ragazzo accetterà di sottoporsi ad un percorso rieducativo, avrà la pena dimezzata.

Tuttavia, il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina vuole un provvedimento più severo.

Per questo motivo, ha impugnato la sentenza del giudice sportivo territoriale e ha fatto ricorso alla Federazione Italiana Gioco Calcio.

Non è la prima volta che in Veneto si verificano casi del genere. Anche a Bassano del Grappa, una direttrice di gara è stata insultata da ambo le tifoserie.

Roberto Ciambetti, presidente del Consiglio regionale del Veneto, ha espresso la sua solidarietà alla giovane arbitro, spronandola a: “continuare a coltivare la sua passione superando idiozie, stupidità e atteggiamenti indegni del mondo sportivo ed estranei alla cultura e società veneta”.