Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Bonifica ordigno: evacuate 36mila persone

Bonifica ordigno: evacuate 36mila persone

Gli artificieri dell'11/mo Reggimento Genio Guastatori dellEsercito intervengono nel comune di Foggia e Casale Monferrato per disinnescare un ordigno bellico, 19 febbraio 2017.ANSA/ESERCITO ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING

L’8 settembre, per bonificare un’area in cui c’è ancora un ordigno della seconda guerra mondiale, 36mila persone verrano evacuate.

Saranno allontanate circa 36mila persone per consentire le operazioni di bonifica di una bomba di aereo risalente alla seconda guerra mondiale rivenuta in un terreno agricolo a Battipaglia, nel Salernitano.

Le operazioni, come informa la Prefettura di Salerno, sono programmate per domenica 8 settembre e saranno condotte dagli artificieri dell’Esercito Italiano-21° Reggimento Guastatori di Caserta e potranno protrarsi per 8/12 ore.

Oltre alla popolazione saranno evacuati l’ospedale “Santa Maria della Speranza”, le sedi di Commissariato di P.S., Comando Compagnia Carabinieri e Nucleo Operativo Guardia di Finanza, Municipio e Comando Polizia Locale.

Inoltre saranno interrotte la circolazione sull’Autostrada del Mediterraneo e sulla statale “Tirrena Inferiore” e la circolazione ferroviaria (linea Salerno-Reggio Calabria e linea Battipaglia-Potenza-Metaponto). Anche l’erogazione dei servizi essenziali, in particolare energia elettrica, gas, linee telefoniche fisse e mobili, verrà sospesa.