Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Bomba a Bolzano, domenica A22 e linea Brennero off limits

Bomba a Bolzano, domenica A22 e linea Brennero off limits

 

La bomba d’aereo della Seconda Guerra mondiale del peso di 500 libbre ritrovata a Bolzano sarà disinnescata domenica 27 settembre. Per la durate delle operazioni l’autostrada e la statale del Brennero, come anche la linea ferroviaria del Brennero saranno interrotte. Il capoluogo altoatesino sarà letteralmente tagliato in due. Oltre 4.000 persone che vivono nella cosiddetta “zona rossa” dovranno lasciare le loro abitazioni, anche i residenti di due case di riposo e i clienti di numerosi alberghi. Si tratta di una delle prime operazioni di questa portata in tempi di Covid.
Le operazioni di bonifica si svolgeranno a partire dalle ore 9.30 (l’inizio sarà segnalato da un minuto suono ululante della sirena), mentre la conclusione delle operazioni (durata stimata 90 minuti) è prevista verso le ore 11.00 (15 secondi suono continuo sirena). È prevista l’evacuazione della “zona rossa” tra le ore 6.30 e le ore 8.45. Dalle 8.45 sarà vietata la circolazione di mezzi privati. Nella “zona gialla” (1.830 metri dal luogo di ritrovamento della bomba e 57.764 persone interessate), sarà obbligatorio rimanere nelle proprie abitazioni o, comunque all’interno di un immobile a partire dalle ore 9.00. Anche qui è vietata la circolazione di mezzi privati dalle ore 8.45. Ultimo treno in partenza dalla stazione di Bolzano sarà Freccia per Milano ore 8.45.
Il disinnesco della bomba di 500 libbre sara’ effettuato dal 2/o reggimento genio guastatori alpino della Brigata alpina “Julia”. Dopo la rimozione delle due spolette l’ordigno sarà trasferito in una cava a Varna, dove sarà fatta brillare.