Streaming
Sei in: Home > Articoli > Blutec, operai si incatenano a cancelli, “Mise ci incontri, Di Maio mantenga promesse”

Blutec, operai si incatenano a cancelli, “Mise ci incontri, Di Maio mantenga promesse”

«Di Maio mantenga gli impegni assunti», è la richiesta delle tute blu

TERMINI IMERESE – I lavoratori dell’indotto ex Fiat sono incatenati in segno di protesta davanti ai cancelli dello stabilimento Blutec, a Termini Imerese. Fim Fiom e Uilm hanno fatto richiesta di un incontro al Mise per un tavolo specifico per gli ammortizzatori-sociali a loro dedicati e l’apertura da parte del Mise di nuove manifestazioni di interesse perche’ “l’obbiettivo rimane il lavoro”.

«E’ una manifestazione organizzata e voluta dai lavoratori dell’indotto e assistita dai sindacati perché loro hanno condizioni di ammortizzatori diversi da noi – spiega Vincenzo Comella segretario della Uilm Palermo che partecipa al sit-in con un centinaio di tute blu – Per questo abbiamo chiesto un tavolo al ministero perché vogliamo trattare sia la questione ammortizzatori sia l’apertura delle manifestazioni di interesse per quanto riguarda i lavoratori che sono fuori da Blutec».«Di Maio mantenga gli impegni assunti», è la richiesta delle tute blu.

«Abbiamo nuovamente inviato una richiesta d’incontro urgente al Ministero dello Sviluppo economico – spiegano Ludovico Guercio segretario generale Fim Cisl Palermo Trapani, Antonio Nobile segretario provinciale Fim e Giacomo Raneri coordinatore Fim Termini Imerese – molti lavoratori dell’indotto che oggi hanno protestato incatenandosi ai cancelli, non hanno piu’ la copertura degli ammortizzatori sociali, e la situazione e’ sempre piu’ allarmante. Non si puo’ andare avanti cosi’ nell’incertezza, e’ necessario riprendere subito i tavoli con governo nazionale e regionale mentre attendiamo ancora che Fca chiarisca se e come puo’ contribuire a far ripartire il sito altrimenti». «I lavoratori si appellano al ministro Di Maio, mantenga le promesse fatte durante la sua visita a Termini di due mesi fa, se Blutec e’ una partita chiusa si cerchino nuovi investitori».